San Valentino, curiosità dal mondo!

San Valentino: Storia e curiosità
La festa degli innamorati ha origini molto antiche, legate alla rinascita della primavera e alla fertilità. Già nel 4 sec a.C a Roma, si celebravano i Lupercali, feste dedicate al dio Lupercus. Durante una notte di febbraio tutti i giovani si riunivano nella grotta in cui la lupa allattava Romolo e Remo. I sacerdoti luperici formavano le coppie che avrebbero passato insieme tutto l’anno successivo, cercando tra loro la massima intimità. Nel 496 papa Gelasio sostituì questo culto con quello di San Valentino.

Perché Valentino?
Nel periodo della sua carcerazione Valentino si innamorò della figlia del suo carceriere, Asterius. Asterius era cieca ma la grandezza e purezza dell’amore di Valentino le fece riacquistare miracolosamente la vista. Il giorno dell’esecuzione Valentino lasciò un biglietto alla sua amata, firmandolo “il vostro Valentino”, frase che rimarrà nella storia.
Anche la tradizione, simile in tutto il mondo, di regalare dei fiori, il 14 febbraio risale a San Valentino. Si narra infatti che un giorno, Valentino sentì passare, al di là del suo giardino, due giovani fidanzati impegnati in una furiosa lite. Valentino regalò loro la rosa e li pregò di riconciliarsi. Immediatamente l’amore tra i due innamorati sbocciò più forte di prima. La storia si diffuse e gli abitanti delle zone circostanti si recavano in pellegrinaggio dal vescovo il 14 di ogni mese. San Valentino viene festeggiato il 14 febbraio, data della sua morte, nel 273.

Tradizioni nazionali ed internazionali.

A Vico del Gargano, il cui patrono è san Valentino, Il 14 febbraio gli amanti si scambiano aranci nella dolcissima piazzetta degli innamorati.

Particolare è la tradizione in Giappone. Il rito del “Giri-choko” prevede che le ragazze regalino ai ragazzi una scatola di cioccolatini. “Tomo-choko” è invece lo scambio di cioccolatini tra ragazze. Il 14 marzo, “The White Day”, gli uomini ricambiano il dono ricevuto regalando alle ragazze del cioccolato bianco. Il 14 aprile è invece “the Black day”. In questo giorno coloro che non hanno ricevuto cioccolato nelle due date mangiano spaghetti al nero di seppia, nel segno della propria tristezza e solitudine. È un po’ la nostra festa di San Faustino!

In America è una festa molto sentita. A scuola si realizzao bigliettini che, messi in un’urna, vengono poi pescati dagli studenti. La festa è stata oggetto di una puntata dei Simpson in cui il bigliettino di Lisa va a Ralph!


In Inghilterra e in Olanda è usanza mandare fiori e bigliettini romantici categoricamente anonimi.


In Danimarca, Finlandia e Estonia il 14 febbraio si festeggia il giorno degli amici. Tipico regalo olandese è un cuore di liquirizia. In Danimarca invece si regala agli amici un fascio di fiori bianchi, gli “snowdrops”.
Anche in Sud America il 14 febbraio si festeggia l’amicizia con il “Dìa del Amor y la Amistad”- giorno dell’amore e dell’amicizia-.
Sebbene si possa festeggiare san Valentino sempre, è bello pensare che per un giorno in tutto il mondo ci si scambi tenerezze!

Conoscete altri modi in cui si festeggia l’amore?
Come festeggerete il vostro Valentino?



Che questo sia un giorno speciale per tutti voi!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

2 commenti:

fiorifruttaqualita ha detto...

ciao svamp! piacere di conoscerti...
grazie delleinfrmazioni storiche sui festeggiamenti di San Valentino!!!
simonetta

svamp ha detto...

Il piacere è tutto mio davvero!
Ho apprezzato tantissimo il tuo post sugli origami (sono Svamp nel commento!)
Sono contenta che ti sia piaciuto anche questo post!

Posta un commento